Macchina di formatura di prodotti di cioccolato.

Al fine di evitare l'allocazione di cristalli di grasso e di zucchero sulla superficie dei prodotti di cioccolata ("fioritura" di cioccolato), la massa viene sottoposta a rinvenimento prima dello stampaggio, per essere raffreddata con vigorosa agitazione. A tale scopo, utilizzare una temperatrice automatica a vite. Quando si lascia l'auto, la massa di cioccolato ha una temperatura 31 ... 32 ° С -

Le macchine per la tempera sono dotate di telecamere orizzontali e verticali con due, tre o quattro zone di raffreddamento. Passando attraverso le zone, la massa di cioccolato viene raffreddata a 30 ° С con agitazione continua. Questo assicura la transizione del burro di cacao da una forma instabile a una stabile e impedisce al grasso di ingrigire il cioccolato.

Le macchine a tre e quattro zone sul principio di funzionamento e il dispositivo sono uguali, ma si differenziano per il sistema di raffreddamento. Il processo di rinvenimento in queste macchine avviene continuamente, in uno strato molto sottile e con vigorosa agitazione. Ogni particella di massa di cioccolato, prima che lasci la camera di tempra, fa molta strada e acquisisce la temperatura richiesta dalle condizioni di processo. Grazie a dispositivi speciali (termometri a contatto e elettrovalvole che regolano il flusso dell'acqua di raffreddamento in ogni zona), le macchine di rinvenimento vengono mantenute automaticamente

Le prestazioni delle macchine possono essere variate su un'ampia gamma con l'aiuto di un variatore di velocità a variazione continua. Il corpo di miscelazione, la coclea, crea pressione garantendo lo spostamento della massa sigillata attraverso la tubazione ad una distanza di 25 m.

Una temperatrice con camera verticale (Fig. 5.34) è composta da un serbatoio di raccolta, una camera verticale a due zone, un tubo di ritorno, un sistema di comunicazione dell'acqua e un pannello di controllo.

Il serbatoio ricevente 6 è dotato di una camicia d'acqua, in cui può essere fornita acqua fredda o calda tramite viti 32 e 33.

All'interno del serbatoio sull'asse 7 è montato l'agitatore con telaio 8, azionato dal motoriduttore 77. Anche la coclea 7 viene montata sull'albero 4 e passa attraverso le zone 5 e 2 della macchina. Il sensore 3 è installato alla fine della prima zona e il sensore 16 è installato alla fine della seconda zona.Fig. 5.34. Diagramma di una macchina di tempra a camera verticale

Fig. 5.34. Diagramma di una macchina di tempra a camera verticale

I sensori trasmettono segnali ai termometri 14 e 75, indicando la temperatura della massa di cioccolato alla fine della zona.

La macchina è dotata di un miscelatore per vasca 27, che viene fornito con acqua calda e acqua proveniente dalla seconda zona attraverso il serbatoio di troppopieno 13. Se necessario, il segnale del termometro 20 accende il riscaldatore 22. Dal miscelatore alla seconda zona, l'acqua viene pompata attraverso la pompa 18 attraverso la valvola di non ritorno 19.

L'acqua fredda entra nelle zone della temperatrice attraverso il filtro 25, la valvola 24. L'acqua fredda entra nella prima zona attraverso la valvola automatica 26 e la valvola 29, e nella seconda zona attraverso la valvola automatica 27 e la valvola 28. Le valvole automatiche rilasciano acqua fredda attraverso i segnali dei termometri 14 e 75.

Prima di iniziare, l'auto è riscaldata, per cui viene fornito il controllo manuale della fornitura di acqua calda nella comunicazione dell'acqua. Attraverso la valvola aperta 25, l'acqua calda entra nella camicia del serbatoio ricevente della zona della macchina con le valvole 30 ... 32 aperte. Le valvole 24, 28, 29 e 33 sono chiuse allo stesso tempo. L'acqua delle zone viene scaricata nel serbatoio 34.

Dopo il riscaldamento, la macchina viene alimentata con la massa di cioccolato, che viene pre-filtrata attraverso una griglia 10, che viene spinta in un movimento oscillatorio da un motore vibrante 9. Se la temperatura della massa di cioccolato è superiore a 50 ° C, l'acqua fredda viene inserita manualmente nella camicia del serbatoio attraverso la valvola 33. Se la temperatura è scesa, l'acqua calda viene inviata alla camicia attraverso la valvola 32. Dal serbatoio, la massa passa successivamente attraverso tutte le zone della macchina, è temperato ed è alimentato da una vite 4 nella pipeline, da dove viene inviato allo stampaggio attraverso una gru 77. Se la massa non è necessaria al momento, quindi ritorna al serbatoio ricevente 12 attraverso il tubo 6.

Alla fine del lavoro, la massa di cioccolato viene drenata attraverso il foro all'estremità del tubo orizzontale, aprendo l'ammortizzatore 1.

Quando si lavora su temperatrici automatiche, l'imbuto di raccolta deve essere completamente riempito con la massa di cioccolato e riempito, mantenendo un livello costante di massa.

Alla fine del lavoro, la massa di cioccolato viene drenata, liberando l'imbuto, il cilindro, il tubo di ritorno e le tubazioni, attraverso cui la massa di cioccolato viene pompata per lo stampaggio in unità speciali, che sono un complesso di macchine tecnologiche collegate in serie tra loro da un sistema di dispositivi di trasporto.

Per lo più i prodotti a base di cioccolato sono modellati fondendo masse di cioccolato in stampi di metallo (a volte di plastica). A seconda del tipo di prodotti a base di cioccolato, le unità di stampaggio possono essere divise in due gruppi:

unità per lo stampaggio di prodotti di cioccolato senza ripieni

unità universali per la produzione di prodotti di cioccolata, sia con riempimento che senza.

L'unità per lo stampaggio del cioccolato a lastra con due macchine di colata (Fig. 5.35) è progettata per formare prodotti da masse di cioccolato con un contenuto di grassi minimo (26%). Il design della macchina da colata consente di formare il cioccolato con vari additivi (ad esempio, con noci tritate, waffle, ecc.) Introdotti nella massa. La presenza di due macchine di colata consente di produrre contemporaneamente due tipi di barrette di cioccolato. Una caratteristica distintiva di questa unità è l'alimentazione automatica delle barrette di cioccolato in involucri automatici.

La massa di cioccolato temperato viene colata nelle macchine di colata 9 e 10 in stampi, che vengono continuamente alimentati dal trasportatore a catena 8 dalla zona 6 del preriscaldatore dello stampo situato sotto i vibratori 7. Nella zona di preriscaldamento, sono montati i riscaldatori a infrarossi 90 W 3000, suddivisi in tre gruppi. La combinazione di questi gruppi consenteFig. 5.35. L'unità per lo stampaggio del cioccolato a lastra con due macchine di colata

Fig. 5.35. L'unità per lo stampaggio del cioccolato a lastra con due macchine di colata

includere 20, 40, 60 e 100% di riscaldatori e, di conseguenza, riscaldare le forme più debolmente o intensamente.

Le forme sono incernierate sul trasportatore a catena 8 con una lunghezza di circa 200 m, possono essere facilmente rimosse o montate sul trasportatore nel punto in cui le si gira davanti alle macchine di colata.

Nella produzione di barrette di cioccolata di vari pesi (ad esempio, 50 e 100 g) i moduli per questi tipi di prodotti vengono installati a turno sul trasportatore. Ciascuna macchina di colata riempie le rispettive forme (forme 24 al minuto).

Gli stampi ricoperti di cioccolato sono agitati con vibratori 7. Per ridurre il rumore di solito causato dall'agitazione degli stampi, le sezioni del vibratore sono racchiuse in un involucro di legno, e le forme stesse vengono forzatamente mosse da catene sopra la superficie dei magneti permanenti. Ciascuna delle sei sezioni dei vibratori è regolata in modo indipendente.

Dopo i vibratori, gli stampi entrano nella camera di raffreddamento 5. Passando successivamente nove rami del trasportatore di raffreddamento, le forme vengono abbassate lungo la sua sezione verticale, capovolte e spostate indietro verso le macchine di colata. In questa zona, sotto l'azione dei vibratori, le barre di cioccolato cadono dalle forme sul trasportatore a piastre 3 e le forme vuote sulla strada verso le macchine di colata vengono riscaldate.

Nella camera di raffreddamento 5, le forme di cioccolato vengono raffreddate per i minuti 19. La circolazione dell'aria nella zona di raffreddamento più intensivo 12 e nella zona di acclimatazione 11 è creata da quattro ventilatori centrifughi 4 disposti a coppie, che vengono accesi indipendentemente. Per controllare la modalità di raffreddamento sono termometri. Raffreddare le tavolette di cioccolato ad una temperatura vicina alla temperatura dell'aria dell'officina consente loro di essere avvolti senza vystoyka prolungato.

Le macchine per imballaggio di piastrelle provengono da un trasportatore a piastre 9 con quattro alimentatori a nastro 1. Le piastrelle posate in file parallele su piastre trasportatrici 2 vengono automaticamente lasciate cadere su nastri trasportatori disposti a coppie su entrambi i lati del trasportatore 2. In caso di arresto forzato di una delle macchine avvolgitrici, le piastrelle vengono trasferite al nastro trasportatore 3 di riserva, dal quale vengono rimosse manualmente.

Nella fig. 5.36 mostra le principali operazioni tecnologiche per la produzione di prodotti di cioccolata con il riempimento su unità universali di formatura del cioccolato. Forme con celle figurate sono alimentate al meccanismo di fusione (vedi figura 5.36, a, b), quindi al dispositivo vibrante e al ribaltabile (vedi figura 5.36, c), dove le forme riempite sono capovolte; circa 75% della massa viene versato fuori dalle celle e un piccolo strato rimane sulle pareti. Successivamente, le forme vengono in una macchina centrifuga, dove lo strato di massa di cioccolato è allineato e raggiunge lo spessore 1 ... 1,7 mm.Fig. 5.36. Le principali operazioni tecnologiche della produzione di cioccolatini

Fig. 5.36. Le principali operazioni tecnologiche della produzione di cioccolatini

in - la formazione delle pareti del prodotto; g - riempire il ripieno; e - compattazione e raffreddamento del riempimento;

e - formazione del fondo e del suo raffreddamento; W - campione del prodotto dal modulo.

Gli stampi quindi passano attraverso una camera di raffreddamento. Dopo la pulizia, gli stampi vengono alimentati con meccanismi di fusione (vedere la figura 5.36, d) per riempire il riempimento delle celle, le cui pareti sono ricoperte da una massa di cioccolato solidificata. Allo stesso tempo, le celle vengono riempite con il materiale di riempimento non fino ai bordi (vedere la figura 5.36, d), in modo che vi sia spazio sufficiente per il successivo riempimento del fondo delle figure di cioccolato.

Le forme riempite passano attraverso un vibratore e una camera di raffreddamento. Successivamente, le forme vengono prima sotto il riscaldatore elettrico, che riscalda e ammorbidisce i bordi superiori del guscio di cioccolato delle celle, e quindi sotto la macchina di colata per riempire il fondo di cioccolato con i prodotti (vedere la figura 5. 36, ё). Dopo aver rimosso la massa di cioccolato in eccesso dalla superficie e dai lati dello stampo, i raschietti installati sull'unità entrano nella camera di raffreddamento, dalla quale vengono trasferiti alla macchina per estrarre i prodotti dalle celle (vedere la figura 5.36, g).

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Обязательные поля помечены *