Il dispositivo e il lavoro delle presse per pasta.

Le presse si differenziano per il design dei dispenser, il numero di camere nella macchina impastatrice e la loro posizione, il numero di viti di pressatura, il design delle teste di pressatura, la forma degli stampi e il luogo di evacuazione.

I principali tipi di distributori: farina - vite, cinghia e rotore; acque - rotore, pistone e rotore-scoop.

A seconda della durata dell'impasto e del luogo di evacuazione, i miscelatori di pasta delle presse possono avere una, due o tre camere installate in successione.

A seconda delle loro prestazioni, nelle presse possono essere installate una, due o quattro coclee e, a seconda della destinazione, è possibile installare un tubo (per stampi rettangolari) o una testina (per stampi tondi).

Premere LPL-2M. Lo schema della pressa per pasta LPL-2М è mostrato in Fig. 4.1. La pressa è composta dai seguenti componenti principali: un dosatore, una macchina impastatrice, un'unità di azionamento, un corpo pressante, una testa di pressatura, un'unità di soffiaggioFig. 4.1. Schema di stampa di maccheroni LPL 2M

Fig. 4.1. Layout pressa per pasta LPL-2M

roevstva e sistemi di tubazioni, meccanismo di taglio. Tutti i suddetti meccanismi sono fissati sul telaio della pressa, che è una struttura saldata su quattro supporti, a cui è anche collegata una piattaforma con ringhiere e una scala per la manutenzione della pressa. Con una pressa il sistema del vuoto è completato.

Il dispositivo di dosaggio si trova sopra la macchina impastatrice e comprende un dispositivo di misurazione della farina a vite, un'unità di misurazione dell'acqua di scarico e un'unità di azionamento speciale.

La coclea ha un corpo cilindrico 1 con una tramoggia di alimentazione 4 e una vaschetta guida 2 per l'ingresso

farina in una impastatrice. All'interno della custodia è installato un distributore di acqua a gabbia singola, che è un serbatoio 10, all'interno del quale una girante con tasche 11 ruota su un albero cavo. Quando la girante ruota, ogni tasca riceve una certa quantità d'acqua che, quando viene ruotata, trabocca attraverso i fori longitudinali dell'albero cavo 12 e scarica nello scomparto del serbatoio 14. Da qui, l'acqua viene deviata attraverso il tubo 13 all'impastatrice della pressa.

L'unità di azionamento speciale funziona come segue. La rotazione dell'azionamento dal motore elettrico 5 viene trasmessa tramite una trasmissione a cinghia trapezoidale all'albero di ingresso del riduttore a vite senza fine, che ha due alberi di uscita, uno dei quali (cavo) impartisce un movimento rotatorio continuo al rotore di misurazione dell'acqua. Il secondo albero è dotato di una ruota a cricchetto 6. Sulla ruota a vite senza fine, due leve 8 a doppio braccio sono attaccate agli assi, un braccio leva viene premuto contro la molla e si innesta con la ruota a cricchetto, c'è un rullo all'estremità della seconda spalla. L'angolo di rotazione della vite di misurazione viene regolato dalla manopola 7 collegata al semianello 9. Quando i rulli si muovono lungo il corpo di formazione interno del riduttore a vite senza fine, i bracci delle braccia si innestano con la ruota a cricchetto e girano l'albero della vite. Quando i rulli rotolano sul semianello, i bracci delle braccia escono dalla ruota a cricchetto e la trivella non gira. La frequenza della coclea di dosaggio farina è regolabile all'interno di 0 ... 24 min-1.

La velocità di rotazione dell'albero di misurazione dell'acqua è 36 min-1. La quantità di acqua che entra nel miscelatore dipende dal suo livello nel serbatoio. Il controllo del livello è realizzato sotto forma di un cilindro cavo con un foro sul lato. Quando si gira il cilindro, il foro si trova ad un certo livello, che è il livello dell'acqua nel serbatoio. L'acqua in eccesso attraverso il foro nel cilindro entra nello scarico.

La macchina impastatrice è un serbatoio 15 a camera singola con una lunghezza di 1500 mm in lamiera di acciaio inossidabile. All'interno sono installati: albero 77 con un diametro di 60 mm con elementi di lavoro fissati su di esso in una certa sequenza, coltello 21 per pulire la parete di fondo della camera da impasto; undici dita 18 e cinque paddle 16 per fornire il livello necessario di impasto nella camera, la sua elaborazione e il movimento all'interno della camera; Spintore 24 per garantire l'ingresso dell'impasto nella pressa.

Le lame sull'albero della macchina impastatrice sono impostate ad un certo angolo, che viene selezionato durante l'inizio della stampa. L'angolo ottimale di inclinazione del piano delle prime due pale (a seconda del riempimento del canale) rispetto all'asse dell'albero è 60 °, il seguente: 40 °

La quantità di impasto proveniente dalla camera di impasto nella cassa della pressa viene regolata utilizzando l'ammortizzatore 25, che viene spostato utilizzando la vite con il volantino 26.

La macchina impastatrice è chiusa con un rivestimento reticolare 19 interbloccato con la frizione della camma dell'albero della macchina. Il coperchio può essere aperto solo dopo aver spento il motore di azionamento o scollegato il giunto.

La rotazione dell'albero della macchina impastatrice viene eseguita dal motore elettrico 20 con una velocità di rotazione di 1450 min-1, Trasmissione a cinghia trapezoidale, ingranaggio cilindrico a tre stadi. L'impastatrice della macchina impastatrice è collegata all'albero del riduttore della trasmissione principale con una frizione 22 con blocco. La frizione è composta da ingranaggi, semi-innesti e una leva con un'asta e un fermo (non mostrato nello schema). Gli ingranaggi sono collegati da una catena a doppia fila con un passo di 19,05 mm. Velocità dell'albero 82 min-1.

Il corpo pressante 27 è un tubo cilindrico con due flange alle estremità. Con una flangia, l'alloggiamento è collegato al cambio della trasmissione principale, l'altra alla testata di pressatura. All'interno della custodia è presente una vite di pressatura 28 a filettatura singola con una lunghezza di 1400 mm, diametro 120 mm, con un gradino di 100 mm con un collegamento a tre vie 32 all'estremità. Nella parte centrale della coclea c'è una fessura nella lama della vite, in cui è incorporata la rondella 29, che consente all'impasto di muoversi lungo il canale di sfioro 30, da cui l'aria viene aspirata dall'impasto passante attraverso una valvola a vuoto utilizzando una pompa a vuoto.

Le scanalature 33 sono posizionate assialmente sulla superficie interna del corpo pressore lungo l'intera lunghezza, riducendo la rotazione del test durante la rotazione della coclea con una frequenza di 41 min-1. Una camicia per acqua saldata 31 è installata nella parte di uscita dell'alloggiamento pressante, attraverso la quale circola l'acqua del rubinetto per raffreddare l'alloggiamento della pressa.

La testa di pressatura 36 è progettata per installare una matrice 37 rotonda ed è una struttura a forma di cupola (volume interno fino a 6 dm3). All'estremità superiore della testa c'è un foro chiuso da una flangia 34. Il foro serve per estrarre la coclea dal corpo pressante senza rimuovere la testa. L'indicatore 35 è montato sulla testa per il controllo

Il dispositivo pod 38 serve per pre-asciugare la pasta che esce dalle filiere dei fori di formazione dello stampo. Il dispositivo è costituito da un ventilatore centrifugo con un motore elettrico con una potenza di 0,8 kW e una velocità di rotazione di 2830 min.-1, un anello obduvochny con aperture con un diametro di 8 mm per il passaggio dell'aria sulla sua parte interna. I fori si trovano su sette file in altezza. La distanza tra i fori in altezza 13,3 mm, orizzontalmente 40 mm. Colpo d'aria impostato sotto la matrice. A seconda della velocità di spremitura, la durata della ricerca dei prodotti nella zona di sabbiatura con il metodo di taglio dall'alto 5 ... 6 Durante questo periodo, sulla superficie del prodotto si forma una crosta essiccata che impedisce l'incollatura della pasta durante il suo ulteriore taglio o trasporto. Il sistema di tubazioni è progettato per l'alimentazione e lo scarico di acqua calda e fredda, nonché per il collegamento del corpo pressore con una pompa a vuoto.

Il sistema di aspirazione della pressa LPL-2M (figura 4.2), progettato per rimuovere l'aria dalla massa di prova e ottenere la sua consistenza densa, è costituito dalla pompa a vuoto a due sezioni con acqua VVN-1,5, dal sistema di tubazioni e dalla valvola del vuotoFig. 4.2

Fig. 4.2. Sistema di compressione a vuoto LPL-2M.

acceso, montato sull'alloggiamento della pressa. I componenti principali della pompa del vuoto sono l'alloggiamento cilindrico (statore) 2, il separatore d'acqua (ricevitore) 4, il motore elettrico che aziona la pompa 18

Lo statore è un corpo cilindrico in ghisa, alle cui estremità ci sono il loboviny: aspirazione e iniezione. Un tubo 20, abbassato nel serbatoio di raccolta dell'acqua e destinato a fornire acqua alla pompa, è collegato alla parte inferiore della testa di aspirazione. Nella parte superiore della lobovina sono posizionati l'ingresso di aspirazione e la valvola di ritegno 3. Una pipeline 17 è collegata alla testa di mandata per scaricare una miscela di acqua e aria dalla pompa. Nella parte superiore del tubo di scarico c'è un imbuto 15 con un rubinetto per riempire la cassa con acqua prima di iniziare il lavoro.

La pompa per vuoto, il motore elettrico e il serbatoio di raccolta dell'acqua sono installati sulla fondazione o sulla struttura in metallo in modo che l'acqua fredda possa essere immessa nel serbatoio e l'acqua riscaldata possa essere scaricata nel tubo di scarico 7. La valvola del vuoto è collegata alla pompa del vuoto tramite la pipeline 6.

Prima di avviare il sistema del vuoto, l'acqua del rubinetto viene versata nel serbatoio di raccolta dell'acqua a un livello tale che il tubo di scarico sia leggermente al di sotto del livello dell'acqua nel serbatoio. Quindi, l'acqua viene versata nell'alloggiamento della pompa attraverso l'imbuto fino al livello dell'asse dell'albero del rotore e la valvola 16 è chiusa.

Dopo aver riempito l'impasto nell'alloggiamento della coclea, accendere l'azionamento della pompa del vuoto e chiudere la valvola 5. Tramite 4 ... 5 con dopo averlo acceso gradualmente aperto. La valvola del vuoto è installata nell'alloggiamento della pressione sopra il canale di bypass. All'interno del case della valvola a vuoto 11, c'è un perno 7 con un diametro di 25 mm per la pulizia delle spire della vite 8 dall'impasto. La distanza tra il perno e la superficie esterna della coclea viene regolata mediante la manopola 12, la molla diagonale e il dado a ghiera 10. Per l'osservazione visiva del funzionamento della valvola del vuoto nella sua parte terminale c'è una finestra di visualizzazione 13, coperta con vetro. Nella parte laterale dell'alloggiamento è presente un raccordo 14 per il collegamento di una pompa del vuoto, sul lato opposto un raccordo 9 per il collegamento di un vacuometro.

Lavorare la pasta premere come segue. La farina dal bunker per gravità fluisce continuamente nell'unità di dosaggio, da cui viene alimentata da una vite rotante nel trogolo della macchina impastatrice. Allo stesso tempo, la temperatura dell'acqua

60 ° C dal distributore attraverso il tubo entra nel posto della macchina impastatrice, dove viene alimentata la farina. Consumo di acqua per la preparazione dell'impasto, a seconda del contenuto di umidità della farina è 80 ... 90 l / h, per il raffreddamento del corpo pressore - 110 l / h. Durante il normale funzionamento della pressa, l'impasto deve riempire 2 / 3 con la capacità del trogolo e presentare una leggera inclinazione verso l'uscita.

Il livello richiesto di riempire il recipiente con l'impasto si ottiene regolando l'inclinazione del piano delle estremità delle pale sull'asse dell'albero, che getta una determinata parte dei grumi di pasta nella direzione dall'uscita alle unità di dosaggio. Far cadere grumi di pasta di dimensioni ottimali nella direzione opposta è necessario per garantire la normale circolazione della pasta, che aumenta la durata della sua permanenza nel recipiente ai minuti 10, contribuisce al gonfiore del glutine e alla migliore lavorazione della pasta

Mescolato sotto forma di grumi e grani, la massa pastosa proveniente dal trogolo della macchina impastatrice passa attraverso il foro nella sua parte inferiore nel corpo pressante. Allo stesso tempo, regolando la dimensione della porta della presa, è possibile modificare la quantità di pasta fornita al corpo pressore, e quindi modificare le prestazioni della pressa.

Nella valigetta, l'impasto, spostandosi, scorre intorno alla rondella sulla coclea ed entra nel canale di bypass, che si trova nella parte centrale della cassa pressante. L'aria viene rimossa dal bypass attraverso una valvola a vuoto. La pressione residua dell'aria nell'alloggiamento della pressione è 10 ... 20 kPa. Successivamente, l'impasto continua a muoversi lungo il corpo pressante, viene catturato dai giri della vite, viene iniettato nella testa e quindi premuto attraverso il foro di formazione dello stampo.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Обязательные поля помечены *