Nutrizione e Salute

Sin dai tempi antichi, la gente ha capito la grande importanza del cibo sano. I pensatori dell'antichità, Ippocrate,

Celso, Galeno e altri dedicati interi trattati proprietà medicinali di vari tipi di cibo e del consumo ragionevole. Un eccezionale studioso della Oriente Abu Ali Ibn Sina (Avicenna) considerato cibo fonte di salute, forza e vitalità.

I. Mechnikov riteneva che le persone invecchino e muoiano prematuramente a causa di una dieta non sana e che una persona che si nutre razionalmente possa vivere 120 - 150 per anni.

La nutrizione fornisce la funzione più importante del corpo umano, fornendogli l'energia necessaria per coprire i costi dei processi vitali. Il rinnovo di cellule e tessuti avviene anche a causa dell'ingestione di sostanze "plastiche" nel corpo con alimenti - proteine, grassi, carboidrati, vitamine e sali minerali. Infine, il cibo è la fonte della formazione di enzimi, ormoni e altri regolatori metabolici nel corpo.

Per mantenere il normale flusso di energia, plastica e processi catalitici, il corpo richiede una certa quantità di vari nutrienti. Il metabolismo nel corpo, la struttura e le funzioni delle cellule, dei tessuti e degli organi dipendono dalla natura della nutrizione.

Una corretta alimentazione, tenendo conto delle condizioni di vita, lavoro e vita, assicura la costanza dell'ambiente interno del corpo umano, l'attività di vari organi e sistemi e, quindi, è una condizione indispensabile per una buona salute, uno sviluppo armonioso, un'elevata efficienza.

Una dieta inadeguata riduce in modo significativo le difese e le prestazioni dell'organismo, sconvolge i processi metabolici, porta all'invecchiamento precoce e può contribuire all'emergere di molte malattie, comprese quelle di origine infettiva, poiché un corpo indebolito è soggetto a qualsiasi impatto negativo. Per esempio, il cibo eccessivo, specialmente se combinato con la tensione neuropsichiatrica, uno stile di vita inattivo, l'alcol e il fumo, può portare a molte malattie.

L'aterosclerosi, l'obesità, la malattia del calcoli biliari, la gotta, il diabete mellito e la poliosteoartrosi sono classificate dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) tra le malattie associate alla malnutrizione. L'eccesso di cibo è spesso la causa di malattie del sistema circolatorio.

La malnutrizione e la fame causano malnutrizione, soprattutto tra le popolazioni dei paesi in via di sviluppo e dipendenti.

Secondo l'OMS, attualmente la quantità di cibo richiesta è fornita a meno di un terzo della popolazione mondiale.

La costante malnutrizione dà origine a kwashiorkor, una grave malattia dei bambini dovuta alla carenza proteica del cibo, che è diffusa in paesi che fino a poco tempo fa erano dipendenti dalla dipendenza coloniale. In questa malattia nei bambini, la crescita e lo sviluppo mentale sono rallentati, la formazione dell'osso è disturbata e si verificano cambiamenti nel fegato e nel pancreas.

Il problema dell'alimentazione della popolazione è risolto in termini di fornire ai prodotti il ​​valore energetico necessario (contenuto calorico). L'attuazione del programma alimentare prevede un significativo miglioramento della struttura della nutrizione del popolo sovietico aumentando la produzione di carne, latticini, verdura e frutta.

Si prevede di ampliare la gamma di prodotti alimentari, per migliorare la loro qualità.

La crescita del benessere materiale consente di organizzare, sulla base della nutrizione razionale scientifico di tutta la popolazione del nostro paese.

Una dieta razionale è considerata quella che garantisce il normale funzionamento del corpo, un alto livello di efficienza e resistenza ai fattori ambientali avversi e una durata massima della vita attiva.

Il valore biologico del cibo è determinato dal contenuto di nutrienti essenziali di cui il corpo ha bisogno - da proteine, grassi, carboidrati, vitamine, sali minerali. Per la normale vita umana, è necessario non solo fornirle quantità adeguate di energia e nutrienti (secondo il fabbisogno del corpo), ma anche osservare alcune relazioni tra numerosi fattori nutrizionali, ognuno dei quali ha un ruolo specifico nel metabolismo. Nutrizione, caratterizzata da un rapporto ottimale di sostanze nutritive, chiamato equilibrato.

Le fonti di nutrienti sono alimenti di origine animale e vegetale, che sono convenzionalmente suddivisi in diversi gruppi principali. Il primo gruppo comprende latte e prodotti caseari (fiocchi di latte, formaggi, kefir, yogurt, acidophilus, panna, ecc.); il secondo è carne, pollame, pesce, uova e prodotti fatti da loro; il terzo: panetteria, pasta e confetteria, cereali, zucchero, patate; quarto, grassi; quinto - verdure, frutta, bacche, verdure; sesto: spezie, tè, caffè e cacao.

In natura, non esiste un alimento ideale che contenga un complesso di tutti i nutrienti necessari all'uomo (ad eccezione del latte materno). Con una dieta variata, cioè una dieta mista composta da prodotti di origine animale e vegetale, molte sostanze nutritive sono di solito fornite al corpo umano.sostanze. Una varietà di alimenti nella dieta ha un effetto positivo sul suo valore nutrizionale, come prodotti diversi si completano a vicenda componenti mancanti. Inoltre, una dieta variata favorisce una migliore digestione.

Il cibo come fonte di energia

Durante la sua vita, una persona esegue una varietà di movimenti fisici associati al movimento del corpo e alla realizzazione del lavoro. Il cuore, i muscoli, la digestione e altri sistemi funzionano tutta la mia vita nel corpo, alcune sostanze si disintegrano e altre sono sintetizzate, che è la base del metabolismo e il costante rinnovamento cellulare. Questi processi richiedono energia, che il corpo riceve dai nutrienti.

Le sostanze alimentari nel corpo umano subiscono cambiamenti a seguito dell'ossidazione da parte dell'ossigeno dell'aria, che entra attraverso gli organi respiratori e viene trasportato a tutte le cellule. Questo rilascia una certa quantità di energia sotto forma di calore. Va notato che nella prima fase del metabolismo, le sostanze alimentari vengono trasformate sotto l'influenza di enzimi in più semplici: le proteine ​​- in amminoacidi, carboidrati complessi - in quelli semplici, i grassi - in glicerina e acidi grassi. In questa fase, come risultato della decomposizione delle sostanze alimentari, l'energia non solo non viene rilasciata, ma anche consumata, come evidenziato dal cosiddetto effetto dinamico specifico del cibo. Nella seconda fase, i prodotti di decomposizione delle sostanze alimentari subiscono un'ulteriore decomposizione e vengono ossidati in anidride carbonica e acqua con il rilascio di energia.

Quando 1 g di proteine ​​e 1 g di carboidrati sono completamente decomposti nel corpo, 4 kcal (16,747 kJ) di energia, 1 g di grasso - 9 kcal (37,681 kJ), alcool etilico - 7 kcal (29,309 kJ), acidi organici (citrico, mela, acetico, ecc.) - di 2,5-

kcal (10,4670 - 15,0724 kJ). Altre sostanze nutritive non sono fonti di energia. Pertanto, se si conosce esattamente la quantità di sostanza energetica che entra nel corpo umano con il cibo (determinata da tabelle speciali), è possibile calcolare facilmente la quantità giornaliera di energia ricevuta.

Il cibo non è equivalente in valore energetico; dipende dalla loro composizione chimica. Il principale materiale energetico è costituito da carboidrati, grassi e, in parte, proteine. Da ciò non deriva che le sostanze alimentari possono essere sostituite l'una dall'altra e non ha importanza per l'organismo, a causa di quali prodotti si ottiene l'energia. Il valore di vari alimenti è determinato non solo dal loro valore energetico, ma anche dalla loro composizione qualitativa. Quindi, i carboidrati semplici (zucchero e altri dolci) non contengono sostanze biologicamente pregiate, tranne l'energia, quindi l'energia di questi prodotti è chiamata "calorie vuote". Quando ossidato nel corpo umano l'alcol etilico proveniente da bevande alcoliche produce sostanze tossiche nocive per la salute.

A seconda della quantità di energia, tutti i prodotti alimentari sono suddivisi in prodotti ad alto, medio e basso valore energetico. I prodotti ad alto valore energetico comprendono olii di burro e vegetali, grassi animali, grassi di maiale, zucchero, miele, dolciumi. Contenuto di grassi moderato di salsiccia, carne e pesce, panna acida, panna, formaggio, panetteria e pasta, i cereali hanno un valore energetico medio. Il basso valore energetico è caratterizzato da frutta e verdura, bacche, latte, kefir, carni magre, pesce, cagliata magra, uova.

I nutrienti in eccesso nel corpo vengono convertiti in grasso e depositati nel tessuto adiposo, che a determinate condizioni può portare allo sviluppo dell'obesità. Pertanto, è necessario costruire una dieta in modo che la quantità di nutrienti in entrata corrisponda al dispendio energetico del corpo per il metabolismo basale, l'attività fisica, il cibo, la digestione e l'assimilazione del cibo. Il principale metabolismo viene effettuato nel processo di attività vitale del corpo in uno stato di riposo completo. In caso di malattie accompagnate da febbre, si alza (con tireotossicosi, tubercolosi, polmonare e insufficienza cardiaca).

L'effetto dinamico specifico del cibo è associato alla sua digestione e assimilazione. Pertanto, l'assunzione di alimenti proteici contribuisce ad un aumento del livello del metabolismo basico in media da 30%, grasso - da 4 - 14%, carboidrato - da 4 - 7%. In media, il principale metabolismo sotto l'influenza del cibo aumenta di 10 - 15%, che è di circa 850 kJ al giorno. Questa proprietà del corpo di spendere un sacco di energia sullo specifico effetto dinamico degli alimenti proteici è usata per trattare l'obesità.

La corrispondenza delle sostanze energetiche che entrano nel corpo al dispendio energetico sulla sua attività vitale è assicurata da una dieta equilibrata. Un indicatore affidabile di conformità con l'assunzione di energia e il consumo nel corpo di un adulto è la costanza del peso corporeo. L'eccesso di valore energetico della dieta porta ad un aumento del peso corporeo. Con la mancanza di cibo, il corpo spende sostanze energetiche di riserva, a seguito delle quali una persona perde peso. Con una carenza prolungata di sostanze nutritive, vengono consumate non solo le sostanze di riserva, ma anche le proteine ​​cellulari, che riduce significativamente le proprietà protettive del corpo e influisce negativamente sullo stato di salute.

bisogno umano di energia

In 1982, il Ministero della Salute ha approvato nuovi standard per i bisogni fisiologici del corpo per l'energia e i nutrienti per vari gruppi di persone, sviluppato dall'Istituto di nutrizione dell'Accademia delle scienze mediche. Nel determinare il fabbisogno energetico degli adulti, sono stati presi in considerazione l'età, il genere e la natura del lavoro. Secondo queste norme, la popolazione in età lavorativa adulta all'età di 18 - 60 anni è suddivisa in gruppi 5 a seconda del consumo di energia.

Il primo gruppo comprende principalmente persone che lavorano nel settore mentale: capi di imprese e organizzazioni; personale tecnico e tecnico, il cui lavoro non richiede una notevole attività fisica; operatori sanitari, eccetto chirurghi, infermieri e infermieri; insegnanti, educatori, eccetto sport; letterati e giornalisti; dipendenti di istituzioni culturali ed educative, pianificazione e contabilità; segretari, impiegati; Le persone il cui lavoro è associato a una grande quantità di tensione fisica nervosa e insignificante (impiegati di quadri di controllo, dispatcher, ecc.).

Il secondo gruppo comprende lavoratori impegnati in lavori fisici leggeri - ingegneri e personale tecnico, il cui lavoro richiede uno sforzo fisico; persone impiegate in processi automatizzati; lavoratori dell'industria radiofonica elettronica; fognature; agronomi; specialisti del bestiame, veterinari; infermieri e infermieri; venditori di grandi magazzini, operai di servizio; guardare i lavoratori del settore; lavoratori della comunicazione e del telegrafo; insegnanti, istruttori di cultura fisica e sport, formatori.

Il terzo gruppo comprende persone che svolgono lavori fisici di moderata gravità: macchinisti (impiegati nella lavorazione dei metalli e della lavorazione del legno), meccanici, montatori, tuner; chirurghi vrachi-; chimici; lavoratori tessili, calzolai; conducenti di vari tipi di trasporto; lavoratori dell'industria alimentare; lavoratori di servizi pubblici e catering; venditori di cibo; capisquadra di trattori e brigate di campagna; ferrovieri; sorgenti d'acqua; lavoratori di veicoli elettrici ed elettrici; meccanismi di sollevamento dei macchinisti; stampanti.

Il quarto gruppo riunisce persone di lavoro fisico pesante - lavoratori edili; la stragrande maggioranza dei lavoratori agricoli e degli operatori di macchine; minatori impegnati in lavori di superficie; lavoratori dell'industria petrolifera e del gas; metallurgisti e fonditori, tranne che per le persone assegnate al quinto gruppo; lavoratori dell'industria della cellulosa e della carta e della lavorazione del legno (imbracatori, lavoratori impalcati, falegnami, falegnami, ecc.), lavoratori dell'industria dei materiali da costruzione, ad eccezione di quelli del quinto gruppo.

Il quinto gruppo comprende lavoratori che svolgono lavori fisici particolarmente duri - minatori che lavorano in sotterraneo operazioni; acciaierie; taglialegna e lavoratori del legno; muratori; lavoratori concreti; escavatori; caricatori il cui lavoro non è meccanizzato; lavoratori impegnati nella produzione di materiali da costruzione il cui lavoro non è meccanizzato.

Il fabbisogno energetico della popolazione in età lavorativa per adulti nel nostro paese è determinato per tre fasce di età: 18 - 29, 30 - 39 e 40 - 59 anni. A causa della massa corporea inferiore e dei processi metabolici meno intensi nelle donne, il fabbisogno di un corpo femminile per l'energia è in media del 15% inferiore a quello degli uomini.

Nel determinare le esigenze della popolazione in età lavorativa adulta all'età di 18 - 60 anni in energia, la massa di 70 kg per gli uomini e 60 kg per le donne è stata considerata come il peso corporeo ideale medio. Il fabbisogno energetico medio giornaliero raccomandato per la popolazione in età lavorativa dell'adulto nel nostro paese, a seconda del gruppo di intensità del lavoro, è presentato nella Tabella. 1.

Tabella 1. Il fabbisogno energetico giornaliero (kJ) della popolazione in età lavorativa in età adulta (i dati in kcal sono indicati tra parentesi)

intensità del lavoro di gruppoEtà, gli annimaschidonne
gruppo 1-I18-2911 723 (2800)10 048 (2400)
30-3911 304 (2700)9630 (2300)
40-5910 676 (2550)9211 (2200)
gruppo 2-I18-2912 560 (3000)1.0 676 (2550)
30-3912 142 (2900)10 258 (2450)
40-5911 514 (2750)9839 (2350)
gruppo 3-I18-2913 398 (3200)11 304 (2700)
30-3912 979 (3100)10 886 (2600)
40-5912 351 (2950)10 467 (2500)
gruppo 4-I18-2915 491 (3700)13 188 (3150)
30-3915 072 (3600)12 770 (3050)
40-5914 444 (3450)12 142 (2900)
gruppo 5-I18-2918 003 (4300)
30-3917 166 (4100)-
40-5916 329 (3900)-

Note. 1. Alle donne è proibito di impegnarsi in URSS soprattutto nel lavoro fisico pesante. 2. 1 4,1868 kcal uguale (arrotondato 4,187) kJ.

Il fabbisogno energetico di uomini di età compresa tra 60-74 anni in pensione, in media, non più di 9630 kJ (2300 kcal) al giorno, all'età di 75 anni e più vecchi - 8374 kJ (kcal 2000). La necessità di potere delle donne - 8792 (2100 kcal) e 7955 (1900 kcal), rispettivamente.

Il fabbisogno energetico delle persone che vivono nell'estremo nord è, in media, 10 - 15% più alto, e quelli che vivono nelle regioni meridionali del paese sono inferiori del 5% rispetto a quelli che vivono nella zona temperata.

funzione plastica di sostanze nutritive

Sostanze alimentari (proteine, grassi, carboidrati, vitamine, minerali) sono un'importante fonte di materiale per la costruzione di cellule e tessuti, enzimi, ormoni e altre sostanze vitali; Sono usati come biocatalizzatori. Nel corpo umano si verificano continuamente i processi di aggiornamento di vari elementi di cellule e tessuti. Alcune cellule muoiono e altre invece appaiono. Tutto ciò richiede un costante afflusso di nutrienti nel corpo.

Le principali materie plastiche per gli organismi viventi sono le proteine. Lo scambio di proteine ​​come collegamento centrale nei processi biochimici è la base della vita. Le proteine ​​costituiscono approssimativamente 15 - 20% della massa umida di vari tessuti del corpo umano, e lipidi (grassi) e carboidrati - tutti di 1 - 5%. Le membrane biologiche, che svolgono un ruolo importante nella funzione delle cellule, sono costruite da proteine ​​e lipidi. Il tessuto muscolare, il cuore, il fegato, il cervello e persino le ossa contengono quantità significative di proteine.

L'unica fonte di proteine ​​e aminoacidi essenziali per l'uomo è il cibo: in quasi tutti i prodotti, ad eccezione degli olii di zucchero e vegetali, sono presenti varie proteine. A causa del riscaldamento e dell'ebollizione moderati, il valore nutrizionale degli alimenti proteici aumenta, vengono assorbiti meglio.

Le proteine ​​formano la base della maggior parte degli enzimi. Altre sostanze, come le vitamine, sono anche coinvolte nella costruzione di enzimi complessi. Gli enzimi svolgono le principali funzioni del metabolismo, la costruzione di strutture cellulari specifiche per l'uomo. Con l'aiuto di enzimi nel corpo, vengono sintetizzate sostanze energetiche che vengono distrutte con il rilascio dell'energia corporea richiesta.

Una funzione importante di proteine ​​è di fornire proprietà di barriera, la specificità tissutale dell'organismo, l'immunità.

In composti complessi con lipidi, carboidrati, vitamine, sali minerali, metalli, pigmenti, droghe e persino ossigeno, le proteine ​​svolgono la funzione di trasporto di queste sostanze in vari organi e tessuti. Aiutano a mantenere una certa quantità di acqua nelle cellule e nello spazio intercellulare.

I grassi e le sostanze grasse (i lipidi) sono gli elementi strutturali di una cellula vivente e forniscono le funzioni fisiologiche del corpo.

Lo strato grasso intorno agli organi interni della cavità addominale li protegge da danni meccanici. Nel tessuto sottocutaneo, il grasso come cattivo conduttore del calore limita il trasferimento di calore e protegge il corpo dall'ipotermia.

Le sostanze minerali sono coinvolte nei processi metabolici delle cellule di vari tessuti. Di particolare importanza sono i minerali nella costruzione del tessuto osseo, la densità e la resistenzaLa sua attività fisica dipende dal contenuto di calcio e fosforo. Senza sostanze minerali nel corpo non è stato possibile eseguire molti processi enzimatici. I minerali influenzano la formazione del sangue, mantengono la pressione osmotica nelle cellule e il fluido extracellulare, partecipano al trasferimento di ossigeno ai tessuti, fanno parte di molti ormoni e di altri composti biologicamente attivi.

L'acqua e i prodotti della sua dissociazione sono componenti della cellula vivente. Solo nell'ambiente acquatico possono verificarsi molte reazioni biochimiche. Un peso corporeo adulto 65 kg contiene circa 40 litri d'acqua, di cui 25 litri sono all'interno delle cellule e 15 litri sono in fluido extracellulare. Lo scambio di parto nel corpo è molto intenso. Informazioni su 2,5 L'acqua viene escreta giornalmente dall'urina, dalle feci e dall'aria espirata. La sudorazione regola la costanza della temperatura corporea. Con l'aumento della temperatura ambiente o un intenso lavoro fisico, la sudorazione aumenta notevolmente. In alcuni casi, la quantità di sudore espulso da una persona al giorno può raggiungere 10 l. Ecco perché il consumo regolare di acqua è un fattore importante per mantenere la costanza dell'ambiente interno del corpo, così come la struttura e la funzione di tutte le cellule e i tessuti.

Pertanto, tutte le sostanze alimentari che entrano nel corpo svolgono un certo ruolo plastico nella struttura di tessuti, cellule, formazioni intracellulari e sostanze biologicamente attive che svolgono varie funzioni fisiologiche.

Nutrizione e salute: commento 1

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato. Обязательные поля помечены *